Associazione Dall’Altra Parte

Book Cover: Associazione Dall'Altra Parte

L'Associazione "DALL'ALTRA PARTE - Medici, Infermieri, Operatori e Pazienti Insieme" ha lo scopo di

"rendere più rilevante il contributo di medici, infermieri, operatori e pazienti nella definizione degli indirizzi e nella riorganizzazione del nostro sistema sanitario, al fine di una maggiore "umanizzazione" del percorso diagnostico, terapeutico, assistenziale e riabilitativo. Con il termine "umanizzazione" si intende un sistema sanitario che pone al dentro il benessere, la soggettività e la dignità del cittadino-utente e dei suoi famigliari" .

Per prendere contatti:

  • telefono: 348 0545268 - 338 7146251
  • e-mail: dallaltra.parte.bs@gmail.com
  • ogni mercoledì dalle 13 alle 14 presso la saletta delle associazioni degli Spedali Civili di Brescia

Documenti dell'Associazione:

Documenti di approfondimento:

Esperienze:

Il Presidente dell'Associazione è componente del Comitato Scientifico della "Conferenza di consenso - La cura nelle fasi terminali della vita nel grande anziano. Cure palliative e accompagnamento a domicilio, nelle residenze per anziani e in hospice", promossa da APRIRE.

 

L’Associazione APRIRE

APRIRE – Assistenza Primaria In Rete – Salute a Km 0” è l’organizzazione, non profit, che coordina le attività di APRIREnetwork

  • Clicca qui per accedere all’Atto Fondativo dell’Associazione APRIRE
  • Clicca qui per accedere allo Statuto dell’Associazione APRIRE
  • Clicca qui accedere al “Regolamento del funzionamento dell’Associazione APRIRE”

Consiglio e Organi dell’Associazione APRIRE:

Versione 2

Fulvio Lonati

Presidente, medico di sanità pubblica (Brescia)

Foto_Zanetti_E

Ermellina Silvia Zanetti

Vicepresidente, infermiera (Brescia)

foto_maifredi

Giovanni Maifredi

Segretario, medico di sanità pubblica  (Brescia)

 Foto_Buzzetti

Roberto Buzzetti

Consigliere, medico ricercatore e formatore (Bergamo)

 Foto_Buja

Alessandra Buja

Consigliere, medico igienista ricercatore universitario (Padova)

 Foto_Canciani_L

Luigi Canciani

Consigliere, medico di medicina generale (Udine)

 foto_morini

Mara Morini

Consigliere, medico di sanità pubblica (Bologna)

 Foto_Gini

Rosa Gini

Consigliere, epidemiologa (Firenze)

 Foto_Guana

Miriam Guana

Consigliere, ostetrica professore associato (Brescia)

 Foto_Peduzzi

Paolo Peduzzi

Consigliere, medico igienista (Milano)

 Foto_Verga

Maria  Carmela Verga

Consigliere, pediatra di famiglia (Salerno)

 

Per informazioni invia una e-mail a segreteria@aprirenetwork.it 
Sede Legale
Via Gazzoletti 8, 25127 Brescia CF 98183960172

 

Documenti formali della vita associativa:

 

Chi intende divenire socio dell’Associazione APRIRE, presa visione e accettando i contenuti dello statuto, può formulare la propria richiesta segnalando i propri dati di seguito. Si precisa che è prevista una quota associativa di ammissione di 50,00€ (ne sono esentati gli studenti) che va effettuata tramite:

  • PayPal (gratuito se usi il tuo saldo PayPal o il tuo conto bancario; se usi la carta associata a PayPal la tariffa è del 3,4% + 0,35 €)
  • bonifico bancario (IBAN IT 98 B 03599 01899 050 188 528 002 – Banca Etica sede di Brescia).

NOME*

COGNOME*

DATA DI NASCITA*

LUOGO DI NASCITA:

Comune*

Provincia* (sigla)

RESIDENZA:

Indirizzo*

N. civico*

Comune*

Provincia* (sigla)

Codice Avviamento Postale*

E-MAIL*

TELEFONO*

CODICE FISCALE*

Domando di essere ammesso all'Associazione APRIRE in qualità di Socio: CONFERMO*

Dichiaro di aver preso visione dello Statuto dell'Associazione, di condividere le finalità che l’Associazione si propone, di impegnarmi ad osservarne lo Statuto e gli eventuali Regolamenti: CONFERMO*

Dichiaro di accettare che le comunicazioni avvengano unicamente via e-mail: CONFERMO*

Dichiaro di avere effettuato il versamento della quota associativa di 50,00€ (ne sono esentati gli studenti) tramite PayPal o bonifico bancario (IBAN IT 98 B 03599 01899 050 188 528 002 – Banca Etica sede di Brescia): CONFERMO*

Ai sensi della vigente normativa sulla privacy acconsento al trattamento dei dati personali.
Per ulteriori informazioni
Accetto*

 

Pregressa composizione del Consiglio

Dal 31/3/2015 al 2/12/2016: Presidente: Fulvio Lonati; Vicepresidente: Ermellina Zanetti; Segretaria: Grazia Orizio; Consiglieri: Alessandra Buja, Roberto Buzzetti, Luigi Canciani, Andrea Donatini, Rosa Gini, Miriam Guana; Paolo Peduzzi, Carmen Verga

 

Autori Manuale ET

“EDUCARE ALLA SALUTE E ALL’ASSISTENZA : Manuale per Operatori” è un progetto editoriale del Gruppo di Lavoro Nazionale Primary Health Care della Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica realizzato in collaborazione con  APRIRE – Assistenza PRimaria In REte – Salute a Km 0.

Gruppo di Lavoro Nazionale Primary Health CareCoordinatore: Carmelo Scarcella – Segretario: Grazia Orizio –  Componenti: Diego Bernini, Paola Camia, Elisabetta Esposito, Maria Pia Fantini, Fulvio Lonati, Mara Morini, Paolo Peduzzi, Concetta Randazzo, Maria Rosaria Romagnuolo, Luigi Rossi, Francesco Talarico, Stefano tardivo.

Comitato Scientifico del Progetto: Coordinatore: Fulvio Lonati – Componenti: Silvio Brusaferro, Silvia Ciaccio, Carmelo Scarcella, Francesco Talarico, Ermellina Zanetti. 

Comitato editoriale del Progetto: Coordinatrice:  Grazia Orizio – Componenti: Paola Camia, Cinzia Gasparotti,, Concetta Randazzo.

Ritorna all’indice del manuale

AUTORI Maggiori informazioni

Conferenza di Consenso Italiana sul Patient Engagement

Conferenza di Consenso Italiana sul Patient Engagement

Le raccomandazioni in sintesi

  • L’engagement nell’ambito clinico assistenziale della cronicità è un concetto-ombrello inclusivo e sovraordinato rispetto ad altri concetti quali: adherence, compliance, empowerment, activation, health literacy, shared decision making. L’engagement è un processo complesso che risulta dalla combinazione di diverse dimensioni e da fattori di natura individuale, relazionale, organizzativa, sociale, economica e politica che connotano il contesto di vita della persona.
  • Il caregiver informale/familiare – soprattutto nel caso delle persone anziane con forte disabilità e/o in quelle condizioni cliniche che rendono la persona meno autonoma nella gestione della sua malattia – gioca un ruolo cruciale nel processo di engagement.
  • La valutazione dell’engagement di tutti gli attori coinvolti nel percorso assistenziale (persone con malattia cronica, caregiver e professionisti sanitari e dell’ambito sociale) è un fattore cruciale per aumentare l’efficacia e l’efficienza degli interventi clinico-assistenziali.
  • Sono necessari la sensibilizzazione e lo sviluppo di competenza dei professionisti della salute e del sistema socio-sanitario verso il concetto di engagement.
  • Le tecnologie possono essere considerate come abilitanti il processo di engagement e integrative ad altre strategie di intervento non tecnologiche, ma non sostitutive della relazione terapeutica.
  • I possibili risultati attesi dell’engagement sono: facilitazione della persona nel prendersi cura della propria salute, miglioramento dei risultati clinici, miglioramento della qualità di vita e riduzione dei costi sanitari, maggiore integrazione e continuità del percorso sanitario e del sociale. Tuttavia, le prove di efficacia relative a questi outcome riscontrabili in letteratura sono ancora limitate quantitativamente e deboli metodologicamente.
  • È necessario promuovere ulteriore ricerca di qualità nel settore della valutazione di efficacia delle metodologie e dell’impatto dell’engagement nei sistemi socio-sanitari e nella pratica clinico-assistenziale.
  • Le raccomandazioni che seguono e le relative motivazioni indicano in maniera chiara e coerente le linee di un processo di sviluppo da perseguire ai diversi livelli decisionali: istituzioni, organizzazioni, team assistenziale, persone con bisogni di salute e i loro caregiver informali/familiari.

Maggiori informazioni