Costruire il futuro dell’assistenza agli anziani non autosufficienti in Italia

Book Cover: Costruire il futuro dell’assistenza agli anziani non autosufficienti in Italia
La "Proposta per il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza: Costruire il futuro dell’assistenza agli anziani non autosufficienti in Italia":
  • è stata presentata dal “Network Non Autosufficienza" il 6 marzo 2021
  • propone al Governo, avvalendosi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, di avviare il percorso della riforma nazionale dell'assistenza agli anziani non autosufficienti in Italia con un primo pacchetto di azioni necessarie, concepite a partire dall’analisi delle criticità esistenti:
Criticità esistenti Azioni necessarie

Frammentazione delle risposte

  • Percorsi di accesso unici all’insieme delle misure pubbliche, da far confluire in progetti personalizzati unitari
  • Sistema di governance multilivello unitario

Modelli d’intervento inadeguati

  • Riforma complessiva dei servizi domiciliari guidata dal paradigma del care multidimensionale

Ridotto finanziamento dei servizi

  • Investimento per accompagnare la riforma dei servizi domiciliari e avviare l’ampliamento dell’offerta
  • Investimento per riqualificare e ammodernare le strutture residenziali

Azione trasversale

  • Introduzione di un sistema nazionale di monitoraggio
Accedi alla sintesi del documento

 

Accedi al documento integrale

 

  • Promotori: AIMA Associazione Italiana Malattia di Alzheimer, Alzheimer Uniti Italia, Cittadinanzattiva, Confederazione Parkinson Italia, Federazione Alzheimer Italia, Forum Disuguaglianze Diversità, Forum Nazionale del Terzo Settore e La Bottega del Possibile.
  • Proposta sostenuta da: Caritas Italiana.
  • APRIRE ha aderito alla Proposta il 9 Marzo 2021
Organizzazioni e realtà associative che intendono aderire alla proposta possono darne segnalazione a:
redazione@luoghicura.it

Esperienze dei MMG durante il primo picco epidemico di COVID-19 in Italia

Book Cover: Esperienze dei MMG durante il primo picco epidemico di COVID-19 in Italia
Esperienze dei MMG durante il primo picco epidemico di COVID-19 in Italia - uno studio qualitativo attraverso la tecnica degli incidenti critici:
  • Intende esplorare le esperienze vissute dai MMG italiani durante la prima ondata pandemica
  • Si avvale di una metodologia qualitativa che segue la tecnica degli incidenti critici, raccolti tramite questionario online
  • Riporta i risultati dell'analisi di 99 risposte che hanno evidenziato 8 fattori che hanno influenzato l'attività dei MMG, la cui conoscenza può essere utile per potenziare la risposta della medicina generale durante la prossima emergenza di salute pubblica.

Autori: P. K. Kurotschka, A. Serafini, M. Demontis, Arianna Serafini, Alessandro Mereu, Maria Francesca Moro, Mauro Giovanni Carta and Luca Ghirotto a nome del gruppo di ricerca R-Team del Movimento Giotto

Pubblicato su: Frontiers Public Health, 03 Febbraio 2021

Segnalato da: Alice Serafini - alice.serafini@hotmail.it

Accedi al documento integrale

Excerpt:

Da febbraio 2020, quando la malattia del coronavirus ha iniziato a diffondersi in Italia, i MMG sono stati chiamati a gestire un numero crescente di problemi di salute.

Questo studio mirava ad esplorare le esperienze e le pratiche di cura dei MMG italiani associate a "Incidenti Critici" durante la prima ondata della pandemia.

È stato applicato un disegno di studio qualitativo che applica la tecnica degli incidenti critici attraverso un sondaggio online. Sono stati raccolti dati sociodemografici e risposte aperte.

149 medici di medicina generale hanno risposto al sondaggio e 99 partecipanti hanno completato il sondaggio (tasso di abbandono = 33%).

Dall’analisi sono emersi otto temi che indicano fattori percepiti come impattanti sull'erogazione dell'assistenza dei MMG, legati all'organizzazione del sistema sanitario o legati alla gestione clinica dei pazienti.

APPROFONDISCI

L'analisi ha rivelato difficoltà di comunicazione con altri servizi locali. Questo, insieme alla mancanza di coordinamento tra i servizi, è stato segnalato come una notevole prova.

L'Assistenza Primaria è stata percepita come sottovalutata e le criticità nell'organizzazione dei corsi di MMG, condotte in modo burocratico, hanno messo a rischio il contagio di alcuni tirocinanti.

Le tecnologie digitali adottate per le consultazioni a distanza dei pazienti sono state viste come strumenti utili per la pratica quotidiana ed hanno aiutano i medici di medicina generale a rimanere emotivamente connessi con i loro pazienti.

Inoltre, ha avuto un impatto positivo il miglioramento del rapporto MMG-paziente in termini di solidarietà tra pazienti e medici e rispetto delle regole.

Molti intervistati hanno riportato anche l'importanza della collaborazione professionale e del lavoro di squadra, in termini sia di supporto nelle questioni pratiche (per trovare DPI, diagnostica e linee guida) che di supporto emotivo.

Allo stesso tempo, la mancanza di risorse (es. DPI, tamponi) e di linee guida e protocolli specifici ha influito sull'erogazione delle cure.

In conclusione, i risultati suggeriscono che i MMG in Italia rischiano di essere lasciati indietro nella gestione dell'epidemia.

La comunicazione e il coordinamento tra i servizi sono essenziali e dovrebbero essere sostanzialmente migliorati e la ricerca sulle cure primarie dovrebbe essere finalmente avviata anche in Italia per raccogliere le evidenze contesto-specifiche delle cure primarie necessarie per migliorare la preparazione del sistema alle emergenze di salute pubblica e la qualità dei servizi di assistenza primaria.

COMPATTA

Rivoluzione COVID – Cambiamenti e riforme del SSN ai tempi della pandemia

Book Cover: Rivoluzione COVID - Cambiamenti e riforme del SSN ai tempi della pandemia

Pubblicazione a stampa e webinar tenuto il 26 gennaio 2021:

  • per analizzare i fattori che si sono rivelati cruciali nel determinare le azioni dei sistemi sanitari e sociosanitari – sia nazionale sia regionali – per fronteggiare la pandemia da Covid-19: la prevenzione, l’apporto strategico del volontariato, la sanità digitale, la semplificazione dell’azione amministrativa;
  • allo scopo di trarre dall’esperienza vissuta spunti utili e concreti per innovare e migliorare, nel prossimo futuro, il Servizio sanitario nazionale.

Programma del webinar

Introduzione e presentazione del curatore Fosco Foglietta

Materiali presentati durante il webinar:

Indice e prefazione del volume

Per acquistare il volume online (18€)

 

Indice del volume

  • Prefazione
  • Introduzione
  • Capitolo 1 - L’andamento della pandemia in rapporto a diversi Sistemi sanitari regionali. Analisi comparativa - Uber Alberti
  • Capitolo 2 - L’azione preventiva - Fosco Foglietta & Fausto Francia
  • Capitolo 3 - Riabilitazione integrata e recupero funzionale - Fosco Foglietta
  • Capitolo 4 - L’assistenza territoriale - Mara Morini & Fosco Foglietta
  • Capitolo 5 - L’assistenza ospedaliera - Mattia Altini & Nicola Gentili
  • Capitolo 6 - Il paradigma della “fragilità” e le possibili risposte sociosanitarie - Davide Pianori
  • Capitolo 7 - Le risorse necessarie per implementare l’offerta comunitaria. Welfare e volontariato - Fosco Foglietta
  • Capitolo 8 - La sanità digitale - Fosco Foglietta
  • Capitolo 9 - La semplificazione amministrativa e organizzativa - Franco Falcini & Fosco Foglietta
  • Capitolo 10 - (In)certezze e (dis)equilibri nel rapporto tra Stato e Regioni ai tempi del Covid19 - Luca Dimasi
  • Bibliografia
  • Autori
Pubblicato:
Generi:
Tipologia:

IV Conferenza Nazionale sull’Assistenza Primaria – Sfida alla cronicità

Book Cover: IV Conferenza Nazionale sull'Assistenza Primaria - Sfida alla cronicità

Promossa dall'Istituto Superiore Studi Sanitari Giuseppe Cannarella, la IV Conferenza Nazionale sull'Assistenza Primaria si tiene

dal 16 al 18 Novembre 2020

SOLO IN TELECONFERENZA

con il titolo "Sfida alla cronicità":

"L’emergenza sanitaria scatenata dall’epidemia di Covid-19 ha messo in luce la necessità di una profonda revisione del sistema di Assistenza primaria aprendo a nuove opportunità, strategie e risorse per il trattamento delle cronicità."
I VIDEO DELLA CONFERENZA

 

 

IL PROGRAMMA

Lunedì 16 novembre - Ore 10,30/11,00

Apertura lavori: Roberto Speranza Ministro della Salute

Introduzione: Mariapia Garavaglia Presidente Istituto Superiore di Studi Sanitari “Giuseppe Cannarella”

Lunedì 16 novembre - Ore 11:00 - 13:00 Sessione introduttiva - CRONICITÀ E SCENARI

Moderano: Emilia Grazia De Biasi Senatrice, già Presidente Commissione Igiene, Istituto Superiore Studi Sanitari “Giuseppe Cannarella” - Giovanni Monchiero Già Deputato e membro Commissione Affari sociali Camera; già Direttore Generale di ASL

IMPATTO DELL’EPIDEMIA COVID-19 SULLA MEDICINA DELLE CRONICITÀ: QUALI PROSPETTIVE PER L’ASSISTENZA PRIMARIA LETTURA MAGISTRALE - Silvio Brusaferro Presidente ISS, Professore di Igiene e Medicina Preventiva, Direttore Dipartimento Area Medica (DAME), Università degli Studi di Udine

INNOVAZIONE TECNOLOGICA E CRITICITÀ NELL’ASSISTENZA PRIMARIA LETTURA MAGISTRALE - Walter Ricciardi Componente Consiglio esecutivo OMS, Presidente WFPHA, Professore di Igiene e Medicina Preventiva Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma

SOSTENIBILITÀ ECONOMICA DEI SISTEMI SANITARI TRA EMERGENZA E CRONICITÀ - Enrico Letta Economista - Direttore della Scuola di Affari Internazionali presso l’Istituto di Studi Politici di Parigi

Lunedì 16 novembre - Ore 15,00/17,00 -ASSISTENZA PRIMARIA E CRONICITÀ

Moderano: Armando Muzzi Esperto di Sanità pubblica, Istituto Superiore Studi Sanitari “Giuseppe Cannarella” -  Marco Trabucchi Psicogeriatra, Presidente AIP, Istituto Superiore Studi Sanitari “Giuseppe Cannarella”

LINEE DI INDIRIZZO PER LA RISPOSTA AI BISOGNI - Gianfranco Damiani Professore di Igiene Generale ed Applicata Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma

LA CONTINUITÀ DELLE CURE

  • Ovidio Brignoli Medico Medicina Generale - Vicepresidente SIMMG Società Italiana di Medicina Generale
  • Mara Morini Direttore delle Attività Sanitarie e Socio-Sanitarie Repubblica di San Marino
  • Giuseppe Milanese Presidente Federazione Sanità Conf Cooperative

Martedì 17 novembre - Ore 11,00/13,00 - BIG DATA E TECNOLOGIA A SUPPORTO DELLA CRONICITÀ: LA FORTE SPINTA ALLA INNOVAZIONE DURANTE IL COVID-19

Moderatori: Carlo Favaretti Past President SIHTA. Segretario, Centro di Ricerca e Studi sulla Leadership in Medicina UCSC – WHO Collaborating Centre -  Giandomenico Nollo Professore di Bioingegneria Dipartimento di Ingegneria industriale dell’Università di Trento

INTELLIGENZA ARTIFICIALE E BIG DATA - Nicoletta Musacchio Diabetologo, già presidente AMD Associazione Medici Diabetologi, già presidente Fondazione AMD

TELEMEDICINA NELLA DIAGNOSI E NELLA TERAPIA DELL’ASSISTENZA PRIMARIA - Francesco Gabbrielli Direttore Centro Nazionale per la Telemedicina e le nuove Tecnologie Assistenziali Istituto Superiore di Sanità

IL PERCORSO DIGITALE DEL PAZIENTE - Alberto Eugenio Tozzi Responsabile Area di ricerca Malattie multifattoriali e Fenotipi complessi e Unità di Telemedicina, Ospedale pediatrico Bambino Gesù, Roma

HTA E ASSISTENZA PRIMARIA - Maria Teresa Petrangolini Direttore Patient Advocacy Lab ALTEMS Università Cattolica del Sacro Cuore - Esperto facilitatore della partecipazione dei cittadini presso Assessorato Sanità Regione Lazio

Mercoledì 18 novembre - Ore 10,00/12,00 - CRONICITÀ E SOSTENIBILITÀ

ModeratoriGiovanni Monchiero Past President Fiaso, Coordinatore del Gruppo di Lavoro sulla Riorganizzazione della Rete Ospedaliera, Regione Piemonte - Rosario Mete Docente del Dipartimento di Sanità Pubblica Sapienza Università di Roma

LA SOSTENIBILITÀ ECONOMICA - Americo Cicchetti Professore ordinario di Organizzazione Aziendale alla Facoltà di Economia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore; Direttore ALTEMS, Università del Cattolica del Sacro Cuore, Roma

LA SOSTENIBILITÀ ORGANIZZATIVA - Angelo Tanese Direttore generale ASL RM1

LA SOSTENIBILITÀ SOCIALE

  • Ketty Vaccaro Responsabile settore Welfare della Fondazione Censis SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE
  • Daniela D’Alessandro Professore ordinario di Igiene, Dipartimento di Ingegneria civile, Edile, Ambientale La Sapienza Università, Roma

Mercoledì 18 novembre - Ore 15,00/17,00 - PIANI REGIONALI PER LO SVILUPPO DELL’ASSISTENZA PRIMARIA IN SEGUITO ALL’EMERGENZA COVID-19

ModeratoriGianfranco Damiani Professore di Igiene Generale ed Applicata Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma - Fulvio Lonati Presidente di “APRIRE - Assistenza PRimaria In REte - Salute a Km 0”

  • Maria Cristina Ghiotto Direttore Unità Organizzativa Cure primarie e strutture socio-sanitarie territoriali, Regione Veneto
  • Renato Botti Direttore generale Direzione regionale Salute e Integrazione Sociosanitaria, Regione Lazio
  • Roberto Testa DG ASL L’Aquila, Avezzano, Sulmona
  • Pierluigi Lopalco Assessore alle Politiche della Salute e al Welfare, Regione Puglia

Ore 17:00 -17:30 - Conclusioni CONCLUSIONI

Mariapia Garavaglia, Augusto Panà

PRESENTAZIONE DEL DOCUMENTO FINALE

 

Pubblicato:
Generi:
Tipologia:

Verso il Libro Azzurro

Book Cover: Verso il Libro Azzurro

Manifesto per la progettazione di una riforma delle Cure Primarie in Italia:

  • promosso dalla Campagna 2018 Primary Health Care: Now or Never
  • fa riferimento alla Dichiarazione di Alma Ata del 1978
  • ripropone il percorso sviluppato in Portogallo “Livro Azul – Um futuro para a Medicina de Familia em Portugal”

Contiene 12 elementi essenziali

  1. SALUTE COME DIRITTO FONDAMENTALE
  2. NUOVO PARADIGMA PER LA TUTELA DELLA SALUTE
  3. MODELLO DI CURE PRIMARIE: COMPREHENSIVE PRIMARY HEALTH CARE
  4. POTENZIAMENTO DEL DISTRETTO
  5. TERRITORIALIZZAZIONE DELLE CURE PRIMARIE
  6. POLITICHE ADATTATIVE ED EDUCAZIONE PERMANENTE
  7. CASE DELLA SALUTE
  8. PARTECIPAZIONE DELLE COMUNITÀ
  9. EQUIPE E RETI INTEGRATE DI CURE PRIMARIE
  10. CURE PRIMARIE COME DISCIPLINA ACCADEMICA
  11. FORMAZIONE E RICERCA IN CURE PRIMARIE
  12. UNA NUOVA FORMA CONTRATTUALE PER UN NUOVO MODELLO DI CURE PRIMARIE

Documentazione fondamentale

Per informarsi e per partecipare

Documentazione lungo il percorso Verso il Libro Azzurro