Motivazioni & princìpi

L’idea di partenza: i cambiamenti anagrafici, epidemiologici e culturali in atto richiedono una nuova mentalità

  • L’evoluzione demografica in corso, caratterizzata dal progressivo prolungamento della durata della vita, si associa al concomitante incremento del numero di persone che convivono sempre più a lungo con una o più malattie croniche, spesso ben compensate ma, non raramente, associate a diversificate compromissioni funzionali: la conseguente crescita della domanda di interventi sanitari e assistenziali rappresenta una sfida non solo per la tenuta economica del sistema sanitario-assistenziale ma anche in termini professionali, strutturali, strumentali.
  • Ciò è concomitante alla rapida evoluzione culturale connessa alle modifiche ambientali, sociali, politiche, ai movimenti migratori, alla globalizzazione di scambi commerciali, di culture, dell’informazione.
  • Tali cambiamenti richiedono alla comunità professionale lo sviluppo di una nuova impostazione formativa e professionale caratterizzata da un approccio alla cronicità integrato, sistematico e metodico, proattivo e continuativo semplice ed economico, capace di coinvolgere il cittadino nella quotidianità.

La soluzione proposta:
valorizzare l’Assistenza Primaria per far fronte ai cambiamenti in corso

  • L’Assistenza Primaria viene riconosciuta a livello internazionale come l’ambito di cura più funzionale alla presa in carico dei problemi di salute nei contesti di vita, garantendo continuità longitudinale delle cure, coinvolgimento dell’assistito e del contesto sociale, equità nell’accesso ai servizi e sostenibilità economica, con il fine ultimo di portare la salute il più vicino possibile alle persone, riconoscendone il ruolo di protagonisti centrali e risorse fondamentali della salute stessa.
  • L’Assistenza Primaria infatti può facilmente avvalersi, tra gli interventi di provata efficacia di natura preventiva, terapeutica, riabilitativa, assistenziale, di quelli meno costosi e più agevolmente gestibili dal singolo e dalla sua famiglia nei luoghi della vita quotidiana, casa, lavoro, scuola, tempo libero: ciò rappresenta l’approccio elettivo per promuovere nelle persone l’adozione consapevole di sani stili di vita, il sostegno alle esperienze fisiologiche che le persone affrontano nelle diverse fasi della vita, l’adesione alle iniziative di prevenzione, la partecipazione attiva ai percorsi di cura.

Perché un nuovo network

La molteplicità delle diverse componenti professionali coinvolte nell’Assistenza Primaria e la frammentazione dei loro livelli di rappresentanza non ne facilita ancora una visione unitaria: è evidente lo scarto esistente tra la domanda potenziale di Assistenza Primaria e la  percezione della sua rilevanza da parte dei cittadini, delle istituzioni, e dei professionisti.

Pur riconoscendo il ruolo e l’impegno con cui le attuali organizzazioni professionali stanno affrontando i processi di cambiamento in atto, la ricchezza di esperienze, sperimentazioni e innovazioni, per la mancanza di un terreno condiviso di confronto e collaborazione, fatica a tradursi in patrimonio comune, in grado di sostenere e promuovere il complessivo sviluppo professionale e organizzativo dell’Assistenza Primaria.

APRIREnetwork nasce per raccogliere questa sfida culturale e professionale, valorizzando il contributo dei diversi soggetti professionali e realtà associative.

I nostri principi

  • L’Assistenza Primaria si fonda sull’interazione delle componenti sanitarie e sociali.
  • La centralità della persona è condizione preliminare e irrinunciabile.
  • La collaborazione fra professionisti e operatori dell’Assistenza Primaria è presupposto allo sviluppo di progettualità condivise.
  • Lo sviluppo delle cure primarie si avvale di una cultura propria che valorizza la promozione della salute attraverso la responsabilizzazione dei singoli e della comunità.

Ambiti di azione

  • Condivisione dei principi e dei contenuti che caratterizzano le cure primarie, da promuovere e contestualizzare nelle diverse realtà organizzative e territoriali.
  • Sviluppo della ricerca scientifica nell’ambito dell’Assistenza Primaria, anche mediante la promozione, ideazione e implementazione di studi e indagini, privilegiando quelli che vedano la collaborazione di più realtà territoriali e di diverse professionalità.
  • Divulgazione dei risultati delle ricerche e delle sperimentazioni effettuate nell’ambito dell’Assistenza Primaria.
  • Promozione e sostegno di iniziative innovative nell’ambito dell’Assistenza Primaria.
  • Diffusione delle esperienze e delle progettualità nell’ambito dell’Assistenza Primaria, già realizzate o in corso, evidenziandone i risultati.
  • Qualificazione dei professionisti mediante la realizzazione di percorsi e strumenti formativi e di aggiornamento centrati sulle tematiche dell’Assistenza Primaria.
  • Proposta di indirizzi di programmazione sanitaria, socio-sanitaria e assistenziale.
  • Produzione e diffusione di rapporti, notiziari e manuali, a stampa e on line, inerenti le tematiche dell’Assistenza Primaria, rivolti elettivamente ai professionisti;
  • Coinvolgimento della popolazione e/o di target mirati, per promuovere la capacità di utilizzare in modo appropriato i servizi dell’Assistenza Primaria. 
Ritorna alla pagina “Chi siamo