Quale formazione clinica per il medico del territorio?

Martedì 28 Giugno 2002

02 Luglio 2022 Università di Modena – ore 9.00- 13.00

L’evento è organizzato dalla Scuola di Specializzazione in Medicina di Comunità e delle Cure Primarie di Modena, dalla Società Italiana di Pedagogia Medica e dalla Campagna Primary Health Care Now or Never.

Evento gratuito, modulo iscrizioni –> https://forms.gle/kEvTqvkXqWKJYDAZ8

OBIETTIVI:

  • La formazione clinica del medico di territorio: definirne le sue peculiarità e competenze specifiche rispetto alla clinica ospedaliera.
  • Conoscere la storia italiana della costituzione delle discipline nominate come Medicina di Famiglia (Medicina Generale, Medicina di base) e della Medicina di Comunità e delle Cure Primarie, farne un confronto con il panorama internazionale.
  • Conoscere i core curriculum dei medici del territorio attualmente in uso ed esaminare l’architettura dei curricula dal punto di vista metodologico della medical education e valutarne le possibilità di uniformità e miglioramento.

  • Identificare le possibili strade per la costruzione di un percorso curriculare unico.

Lettera aperta a Draghi, Orlando e Speranza:“È il momento del Sistema Nazionale Assistenza Anziani”

Lunedì 20 Giugno 2022Per fornire il proprio contributo, le organizzazioni del “Patto per un Nuovo Welfare sulla Non Autosufficienza” , a cui anche APRIRE aderisce, hanno elaborato – negli scorsi mesi – alcune proposte finalizzate all’introduzione del “Sistema Nazionale Assistenza Anziani”.
Con l’avvicinarsi della presentazione del Disegno di Legge Delega, come Patto portiamo nuovamente all’attenzione del Presidente del Consiglio, al Ministro della Salute e al Ministro Lavoro e delle Politiche Sociali le nostre idee, sottolineando dieci punti:

  1. La nascita di un nuovo settore dello stato sociale
  2. Dalla frammentazione a un solo sistema
  3. La tutela pubblica della non autosufficienza
  4. Servizi riconoscibili e facili da raggiungere
  5. Accedere al Sistema con una sola valutazione
  6. La nuova domiciliarità: unitaria, appropriata e continua
  7. La residenzialità del futuro
  8. L’accompagnamento rimane per tutti, diventando più equo e appropriato
  9. Una riforma costruita pensando alle famiglie
  10. Assistenti familiari non più ai margini

Accedi a:

Non autosufficienza: quale riforma?

Lunedì 18 Aprile 2022

In vista della prossima presentazione della proposta di legge delega sulla riforma della non autosufficienza, prevista dal PNRR, si è tenuto un importante confronto pubblico online, promosso dalla rivista Vita.
Riscontrando forti convergenze, specie sulla necessità di puntare ad un unico sistema che integri sociale, sanitario e previdenziale, i partecipanti hanno presentato le proposte delle realtà che rappresentavano:

  • Livia Turco, presidente della Commissione istituita dal Ministero del Welfare,
  • Monsignor Vincenzo Paglia, presidente del Comitato di coordinamento interministeriale istituito dalla Presidenza del Consiglio,
  • Cristiano Gori, coordinatore del “Patto per un nuovo welfare sulla non autosufficienza” a cui aderisce anche APRIRE.
Accedi ai documenti presentati e al video dell’incontro
dalla scheda online

Nuove logiche per innovare i servizi locali

Lunedì 28 Marzo 2022

Sono ora pubblicati ed accessibili online registrazione e materiali dell’evento, tenutosi Lunedì 28 Febbraio, di presentazione del libro “Platform Welfare. Nuove logiche per innovare i servizi locali”, curato da Francesco Longo (SDA Bocconi) e Franca Maino (Università degli Studi di Milano).

Accedi alla scheda informativa per visionare
registrazione, materiali e volume pubblicato
 

Indice del volume 
Platform Welfare. Nuove logiche per innovare i servizi locali”

Parte I – La diagnosi del sistema: un welfare distante dai bisogni
1. Problemi emergenti e sistema di welfare: partire dai dati, di Franca Maino, Chiara Lodi Rizzini e Federico Razetti
2. Il sistema di welfare locale: lacune, debolezze e segnali di cambiamento, di Eleonora Perobelli e Andrea Rotolo
Parte II – La cura: come innovare partendo dal basso
3. Rinnovare il welfare locale tra secondo welfare e service management, di Franca Maino e Chiara Lodi Rizzini
4. Gli strumenti dell’innovazione, di Sara Berloto, Francesca Meda e Elisabetta Notarnicola
5. I minori delle scuole secondarie di I grado, di Francesco Longo e Francesca Meda
6. I working poor, di Chiara Agostini e Celestina Valeria De Tommaso
7. Gli anziani fragili, di Franca Maino e Celestina Valeria De Tommaso
8. Community Building di quartiere, di Sara Berloto e Francesco Longo
9. Progettare il welfare locale: il ruolo della governance, di Sara Berloto, Franca Maino e Francesca Meda

Alleanza per la Riforma delle Cure Primarie in Italia

Lunedì, 14 Marzo 2022

Dall’unione di organizzazioni, tra cui APRIRE, nasce la “Alleanza per la Riforma delle Cure Primarie in Italia“, lanciata a Roma in conferenza stampa Giovedì 10 Marzo 2022.

Facendo proprie le proposte del Libro Azzurro, le organizzazioni aderenti ritengono che:

  • sia necessaria una nuova visione complessiva del Servizio Socio-Sanitario nazionale, basato su Cure Primarie secondo l’approccio della “Primary Health Care” come indicato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità;
  • il rinnovamento di tutta l’Assistenza Primaria italiana rappresenti un obiettivo strategico e non più rinviabile;
  • la riforma delle Cure Primarie in Italia possa iniziare ad attuarsi se richiesta e sostenuta da una massa critica di organizzazioni sensibili alla problematica che condividono le linee di rinnovamento fondamentali, ma solo se collegate, alleate e coordinate tra loro.

Accedi dalla scheda informativa dedicata all’Alleanza a:


> Le Proposte dell’Alleanza

> Il Video e documenti della conferenza stampa di lancio dell’Alleanza


L’Alleanza rimane aperta e promuove l’adesione di ulteriori organizzazioni che ne condividono le proposte

Le Organizzazioni aderenti all’Alleanza: Campagna Primary Health Care Now or Never; Associazione AIFeC – Infermieri di Famiglia e di Comunità (si rimane in attesa della comunicazione formale); ACLI – Associazioni Cattoliche Lavoratori Italiani; Associazione APRIRE – Assistenza Primaria In Rete; Associazione Prima la Comunità; Associazione Salute Diritto Fondamentale; CARD – Confederazione delle Associazioni Regionali di Distretto; EURIPA Italia – European Rural and Isolated Practitioners Association; Istituto Mario Negri; Movimento Giotto; Slow Medicine