EDUCare. LABORATORIO DI RICERCA E DIDATTICA CON IL PAZIENTE FORMATORE

Durante un’intera vita trascorsa accanto ai pazienti, osservati all’interno delle loro case, oltre che in ambulatorio ho imparato a conoscerli a fondo, durante la malattia, e a riconoscere i disagi del cambiamento della loro vita, nell’adattarsi ad una compagnia indesiderataCredo nell’importanza di poter trasmettere queste conoscenze agli studenti, vale a dire i curanti di domaniperché gli studenti potranno apprendere dal paziente formatore contenuti umanizzanti che riguardano l’approccio alla persona nella sua interezza e non solo alla malattia (…)”. 

– Dott.ssa Maria Stella Padula, medico della Società Italiana di Medicina Generale e Direttore del Laboratorio –

 

A proposito di umanizzazione delle cure attraverso la formazione, APRIRE non può non segnalarvi questa iniziativa particolare!

L’università degli Studi di Modena e di Reggio Emilia, insieme alla Società scientifica della Medicina Generale modenese, è pioniere in Italia dell’iniziativa Laboratorio EduCare.

Cambiare e umanizzare la medicina, dimostrando valore  della collaborazione e l’alleanza tra paziente e professionisti della salute attraverso la formazione e la ricerca “con” il paziente. EDUCare è un progetto che nasce dalla Medicina Generale, per la Medicina in generale, per lo sviluppo di una didattica innovativa, imparando ad insegnare con i pazienti nella formazione di base dei futuri professionisti della salute.

Il laboratorio si configura come un Centro sperimentale, che mette il paziente nel ruolo di “formatore” al fianco del docente, consentendo ad entrambi di integrare i contenuti da trasmettere nel percorso formativo: il docente insegna la malattia, come insorge, come si manifesta, come si cura; il paziente insegna contenuti che riguardano la vita con la malattia. Il “paziente formatore” non è solo il “paziente esperto” di quella malattia (esistono già pazienti esperti diabetici, asmatici, ecc…), ma possiede contenuti e competenze trasversali all’esperienza di malattia in generale: la comunicazione della diagnosi, la fatica del cambiamento nella cronicità, come coinvolgere la famiglia, come accompagnare nei percorsi di diagnosi, cura e fine vita,  ecc..

Per diventare formatori, i pazienti hanno frequentato un corso di perfezionamento universitario nel corso del 2019.

Protagonisti del Laboratorio EduCare sono i pazienti dell’Associazione Tandem, gli studenti, i medici in generale, gli infermieri, i docenti che hanno iniziato questo percorso.

Clicca qui per accedere alla scheda informativa del progetto