BDA – Asl Brescia

Book Cover: BDA - Asl Brescia

Il monitoraggio della presa in carico dei malati cronici nell'ASL di Brescia

Applicazione a livello di tutta la popolazione dell'ASL di Brescia (più di un milione di assistiti) di una metodologia di indagine che, mediante il linkage degli archivi informatici di uso amministrativo-gestionale (anagrafico, esenzioni per patologie, farmaceutica, ricoveri, specialistica ambulatoriale, RSA) individua le sottopopolazioni prese in carico per 15 condizioni patologiche (cardiovasculopatie, diabete, brocncopneuopatie, dislipidemie, epato-enteropatie, EGDpatie,HIV/AIDS, insufficienza renale, malattie autoimmuni, malattie endocrine, neoplasie, neuropatie, trapianti, malattie rare, malattie psichiatriche gravi)

Elaborazioni realizzate a cura dell'Osservatorio Epidemiologico in collaborazione con il Dipartimento Cure Primarie dell'ASL di Brescia; autori: Lonati F., Magoni M. e, in alcune edizioni, Buzzetti R., Cecchi D., Gasparotti C., Indelicato A., Levaggi R., Saleri N.:

Pubblicato su Epidemiologia e Prevenzione l'articolo correlato "La Banca dati assistito dell’ASL di Brescia: una metodologia basata su dati correnti per il monitoraggio delle patologie croniche e per la gestione delle risorse" [anno 32 (3) maggio-giugno 2008 - pagine 137-144].

Pubblicato:
Generi:
Tipologia: