Astana 2018: Global Conference on Primary Health Care

Global Conference on Primary Health Care "From Alma-Ata towards universal health coverage and the Sustainable Development Goals"

Astana, Kazakhstan, 25 and 26 October 2018

 

Accedi al documento originale

 

Testo della dichiarazione tradotto a cura di APRIRE

Noi, capi di Stato e di Governo, ministri e rappresentanti di Stati e Governi partecipanti alla Conferenza Globale sull'Assistenza Sanitaria Primaria: Da Alma-Ata alla copertura sanitaria universale e agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, riuniti ad Astana il 25 e 26 ottobre 2018, riaffermando gli impegni espressi nell'ambiziosa e visionaria Dichiarazione di Alma-Ata del 1978 e nella Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, verso la Salute per Tutti, facciamo la seguente dichiarazione.

 

La nostra visione è che:

Governi e società diano priorità, promuovano e proteggano la salute e il benessere delle persone, sia a livello di popolazione che a livello individuale, attraverso sistemi sanitari forti;

L’assistenza sanitaria primaria e i servizi sanitari siano di alta qualità, sicuri, completi, integrati, accessibili, disponibili e alla portata di tutti e ovunque, erogati con compassione, rispetto e dignità da professionisti della salute preparati, qualificati, motivati e dedicati al loro impegno;

Gli ambienti di vita siano idonei e salubri, in cui individui e comunità siano resi competenti e impegnati a mantenere e migliorare la loro salute e il loro benessere;

Le istituzioni e i portatori di interesse siano allineati nel fornire un sostegno efficace alle politiche, alle strategie e ai piani sanitari nazionali.

 

I

Affermiamo con forza il nostro impegno per il diritto fondamentale di ogni persona al godimento del più alto livello di salute possibile, senza distinzioni di alcun tipo.

Nel quarantesimo anniversario della Dichiarazione di Alma-Ata, riaffermiamo il nostro impegno in tutti i suoi valori e principi, in particolare alla giustizia e alla solidarietà, e sottolineiamo l'importanza della salute per la pace, la sicurezza e lo sviluppo socioeconomico, e la loro interdipendenza.

II

Riconosciamo che rafforzare l'Assistenza Primaria (Primary Health Care - PHC) sia l'approccio più inclusivo, efficace ed efficiente per promuovere la salute fisica e mentale, così come il benessere, e che la PHC sia il fondamento di un sistema di copertura sanitaria universale (Universal Health Coverage - UHC) sostenibile con sostenibili obiettivi di sviluppo correlati alla salute.

Accogliamo con favore l'impegno ad un incontro nodale sulla UHC all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite 2019, a cui questa Dichiarazione contribuirà.

Perseguiremo il diritto alla UHC affinché tutte le persone abbiano accesso equo ai servizi di qualità e alle cure sanitarie efficaci di cui necessitano, garantendo che la fruizione di questi servizi non li esponga a difficoltà finanziarie.

III

Riconosciamo che, nonostante i notevoli progressi compiuti negli ultimi 40 anni, persone in tutte le parti del mondo hanno ancora bisogni di salute non soddisfatti.

Rimanere sani è una sfida per molte persone, specialmente per i poveri e per le persone in situazioni vulnerabili.

Riteniamo eticamente, politicamente, socialmente ed economicamente inaccettabile che persistano ineguaglianze nella salute e disparità nei risultati sanitari.

Continueremo ad affrontare il crescente peso delle malattie non trasmissibili, che portano a cattive condizioni di salute e morti premature dovute all'uso del tabacco, all'abuso di alcool, a stili di vita e comportamenti non salutari, ad una insufficiente attività fisica e a diete malsane.

Se non agiremo immediatamente, continueremo a perdere vite prematuramente a causa di guerre, violenze, epidemie, disastri naturali, impatti sulla salute dei cambiamenti climatici, eventi meteorologici estremi e altri fattori ambientali.

Non dobbiamo perdere l'opportunità di fermare le epidemie e l'esplosione della resistenza antimicrobica che si è estesa oltre i confini dei paesi.

Le cure proattive, preventive, curative, riabilitative e palliative devono essere accessibili a tutti.

Dobbiamo salvare milioni di persone dalla povertà, in particolare dalla povertà estrema, causata dal costo eccessivo delle cure a carico delle singole persone.

Non possiamo non sottolineare ancora l'importanza cruciale della promozione della salute e della prevenzione delle malattie, né tollerare cure frammentarie, insicure o di scarsa qualità.

Dobbiamo affrontare il problema della scarsità e disomogenea distribuzione degli operatori sanitari.

Dobbiamo agire sui costi crescenti dell'assistenza sanitaria, dei farmaci e dei vaccini.

Non possiamo permetterci sprechi nella spesa sanitaria a causa dell'inefficienza.

 

Ci impegniamo a:

 

IV

Fare scelte politiche coraggiose per la salute in tutti i settori

Riaffermiamo il primario ruolo e responsabilità dei governi a tutti i livelli nella promozione e protezione del diritto di tutti al godimento del più alto livello di salute raggiungibile.

Promuoveremo una azione multisettoriale e la UHC, coinvolgendo i portatori di interesse e responsabilizzando le comunità locali per rafforzare la PHC.

Affronteremo i determinanti economici, sociali e ambientali della salute e mireremo a ridurre i fattori di rischio integrando un approccio di salute in tutte le politiche.

Coinvolgeremo più portatori di interesse nel raggiungimento della Salute per Tutti, senza lasciare nessuno indietro, gestendo i conflitti, promuovendo la trasparenza e attuando una governance partecipativa.

Cercheremo di evitare o mitigare i conflitti che minano i sistemi sanitari e i risultati di salute già raggiunti.

Dobbiamo usare approcci coerenti e inclusivi per espandere la PHC come pilastro della UHC in caso di emergenze, garantendo la continuità delle cure e la fornitura di servizi sanitari essenziali in linea con i principi umanitari.

Forniremo e destineremo in modo appropriato risorse umane e di altro tipo per rafforzarle la PHC.

Applaudiamo alla leadership e all'esempio dei governi che hanno mostrato un forte sostegno alla PHC.

V

Costruire una Assistenza Primaria sostenibile

PHC sarà attuare in conformità con la legislazione, i contesti e le priorità nazionali.

Rafforzeremo sistemi sanitari investendo in PHC.

Potenzieremo la capacità e l'infrastruttura delle cure primarie -primo contatto con i servizi sanitari- dando priorità alle funzioni essenziali di salute pubblica.

Daremo la priorità alla prevenzione delle malattie e alla promozione della salute e punteremo a soddisfare i bisogni di salute di tutte le persone lungo tutto il corso della vita attraverso servizi completi di prevenzione, promozione, cura, riabilitazione e cure palliative.

La PHC fornirà una gamma completa di servizi e di cure, inclusi ma non limitati a: vaccinazioni; screening; prevenzione, controllo e gestione delle malattie non trasmissibili e trasmissibili; cure e servizi per  promuovere, mantenere e migliorare la salute materna, neonatale, infantile e adolescenziale; salute mentale, sessuale e riproduttiva.

La PHC sarà inoltre accessibile, equa, sicura, di alta qualità, globale, efficiente, accettabile, disponibile ed economica, e fornirà servizi integrati e continui incentrati sulla persona e attenti alle specificità di genere.

Ci adopereremo per evitare la frammentazione e per garantire l'integrazione tra il livello primario e altri livelli di assistenza.

Beneficeremo di una PHC sostenibile che migliori la resilienza dei sistemi sanitari nel prevenire, rilevare e contrastare le malattie infettive e i focolai epidemici. 

VI

Dare potere alle persone e alle comunità

Sosteniamo il coinvolgimento di individui, famiglie, comunità e società civile attraverso la loro partecipazione allo sviluppo e all'attuazione di politiche e piani che hanno un impatto sulla salute.

Promuoveremo l'alfabetizzazione sanitaria e lavoreremo per soddisfare le aspettative di individui e comunità di avere informazioni affidabili sulla salute.

Supporteremo le persone nell'acquisire le conoscenze, le abilità e le risorse necessarie per mantenere la loro salute e la salute di coloro di cui si prendono cura, guidati da professionisti della salute.

Proteggeremo e promuoveremo la solidarietà, l'etica e i diritti umani.

Aumenteremo la responsabilizzazione delle comunità e contribuiremo a responsabilizzare i settori pubblico e privato affinché più persone conducano una vita più sana in ambienti salubri.

VII

Allineare il sostegno dei portatori di interesse alle politiche, alle strategie e ai piani nazionali

Chiediamo a tutte le parti interessate - operatori sanitari, mondo accademico, pazienti, società civile, istituzioni locali e internazionali, agenzie e fondi, settore privato, organizzazioni religiose e altri- di allinearsi alle politiche, alle strategie e ai piani nazionali in tutti i settori, mediante approcci centrati sulla persona e attenti alle specificità di genere, e intraprendere azioni congiunte per costruire una PHC più forte e sostenibile verso il raggiungimento della UHC.

Il sostegno delle parti interessate può aiutare i paesi a indirizzare alla PHC sufficienti risorse umane, tecnologiche, finanziarie e di informazione.

Nell'attuare questa Dichiarazione, i paesi e le parti interessate lavoreranno insieme in uno spirito di collaborazione e di efficace sviluppo cooperativo, condividendo conoscenze e buone pratiche nel pieno rispetto delle sovranità nazionali e dei diritti umani.

Pubblicato:
Aree Tematiche:
Tipologia:

Lascia un commento