Master sull’Assistenza Primaria dell’Università Cattolica a Brescia

Book Cover: Master sull'Assistenza Primaria dell'Università Cattolica a Brescia

Master Universitari di primo livello:

  • istituiti dall'Università Cattolica del Sacro Cuore, Facoltà di Medicina e chirurgia “A. Gemelli”, in collaborazione con Fondazione Poliambulanza Istituto Ospedaliero di Brescia
  • con sede a Brescia
  • per promuovere lo sviluppo di competenze infermieristiche (e ostetriche fino all'anno accademico 2019-2020) orientate alla salvaguardia del patrimonio di salute delle comunità locali, specialmente per quanto riguarda: tutela materno-infantile; prevenzione e cura delle malattie croniche; supporto alle fragilità; promozione di sani stili di vita, valorizzando anche il contributo dei singoli cittadini e delle forze sociali
  • con lo scopo di formare professionisti sanitari  con competenze clinico assistenziali e organizzative nell’ambito di: promozione della salute; salute materno infantile; gestione della cronicità e della palliazione nel contesto delle cure primarie (domicilio, servizi territoriali, ambulatoriali, residenziali e semiresidenziali)
  • durata: un anno accademico per complessivi 60 crediti, pari a 1500 ore
  • prevede esami di profitto per ogni insegnamento.

Brochure di presentazione del Master:

Brochure di presentazione dei Master precedenti:

Informazioni e per iscrizioni:

Pubblicato:
Generi:
Excerpt:

Al termine del Master lo studente sarà in grado di:

APPROFONDISCI
  • Conoscere i principi e i contenuti che caratterizzano le cure primarie;
  • definire un profilo di comunità (ambiente e contesti di vita, salute dei bambini e della collettività, salute di genere, epidemiologia delle malattie croniche, …);
  • promuovere e sostenere lo sviluppo di reti intersettoriali e di servizi per la promozione della salute e di sani stili di vita;
  • sviluppare conoscenze rispetto alla health literacy e competenze nella comunicazione verso la comunità e nel counselling individuale;
  • gestire strategie assistenziali globali, continue, tempestive e di elevata qualità in risposta ai bisogni di salute e ai problemi fisici, psicosociali complessi, reali o potenziali, che possono manifestarsi nelle persone dalla nascita alla fine della vita;
  • realizzare un’assistenza centrata sui problemi di salute e sulle necessità della persona assistita e/o la famiglia in relazione all’età, al grado di autonomia, al bisogno di mantenere e sviluppare legami affettivi e sociali;
  • promuovere l’educazione terapeutica e l’empowerment della famiglia, della persona e del caregiver;
  • promuovere l’empowerment della donna, della coppia, della comunità;
  • contribuire alla promozione della salute attraverso l’educazione alla salute della popolazione, prevenzione e la diagnosi precoce;
  • valutare l’efficacia di interventi di prevenzione effettuati nella famiglia, in contesti socio sanitari, territoriali ed educativi.

Sbocchi professionali:

  • Per Infermieri: Infermiere di famiglia/di comunità; Aggregazioni Funzionali Territoriali (AFT) e Unità Complesse di Cure Primarie (UCCP), studi MMG/PLS; Studi medici ed infermieristici associati; Aziende Socio Sanitarie Territoriali; Centri immigrati; Comunità Protette
  • Per Ostetriche (fino all'anno accademico 2019-2020): consultori familiari pubblici e privati accreditati; case di maternità; assistenza domiciliare; Aggregazioni Funzionali Territoriali (AFT) e Unità Complesse di Cure Primarie (UCCP), studi MMG/PLS; Studi medici ed infermieristici associati; Aziende Socio Sanitarie Territoriali; Centri immigrati.
COMPATTA

Lascia un commento